Acernews Novembre 2019

Acernews Novembre 2019

news69

Ha ufficialmente preso il via nei giorni scorsi il servizio svolto da Acer per conto del Comune di Piacenza dell’AGENTE ACCERTATORE, una nuova figura con compiti di verifica e controllo del rispetto da parte degli inquilini del regolamento di condominio. L’accertatore, previo controllo e supporto di materiale fotografico, ha il compito di segnalare alla Polizia Municipale le infrazioni ritenute lesive del regolamento. Alla Polizia municipale, in conseguenza, il compito di comminare le multe e la loro relativa entità. Il personale Acer avrà quindi un compito di supporto per la verifica di determinate violazioni al Regolamento d’uso degli alloggi Erp, inerenti in particolare al DIVIETO DI GETTARE O ABBANDONARE RIFIUTI nel cortile e nelle adiacenze del condominio, alla CORRETTEZZA NELLA FRUIZIONE DELL’IMMOBILE in uso e degli spazi comuni, di cui si deve consentire agli altri inquilini pari opportunità di utilizzo, nonché al divieto di collocare su pianerottoli e scale vasi per piante e fiori. Affidati ad Acer anche gli accertamenti sul DIVIETO DI INSTALLARE STENDITOI, TENDAGGI ESTERNI ALLE FINESTRE, AI BALCONI E ALLE TERRAZZE, laddove non vi sia l’autorizzazione dell’amministratore di condominio, nonché al DIVIETO DI SCUOTERE sui ripiani delle scale o dalle finestre affacciate sulla sede stradale tappeti, coperte, tovagli e simili, limitandosi invece al lato rivolto verso il cortile. Infine, la delega ad Acer riguarda l’obbligo di collocare il nome dell’assegnatario dell’alloggio sulla tastiera esterna dei campanelli, nelle targhette di ingresso ai singoli appartamenti, sui contatori della luce e nelle CASSETTE POSTALI.

CONCORSO DI IDEE

Terminata l’estate in cui è stata utilizzata, Acer chiede agli inquilini del quartiere di San Sepolcro di fornire le proprie idee sulla struttura installata nel giardino, su una sua eventuale trasformazione d’uso o sulla sua rimozione .

Il presidente di Acer Patrizio Losi risponde dal prossimo numero alle domande che gli inquilini vogliono fare, scrivendo alla mail sitoacer@acerpiacenza.it. Gent.le Presidente, siamo un gruppo di inquilini che risiedono alla Farnesiana. Purtroppo, a causa dei comportamenti incivili di qualcuno, tutti ne paghiamo le conseguenze. Perché dobbiamo pagare noi il servizio che libera gli spazi comuni dai rifiuti ingombranti? Non è giusto. Cosa possiamo fare? Il problema dell’inciviltà di qualche inquilino che occupa gli spazi comuni con i propri rifiuti si può risolvere diffondendo le corrette informazioni che occorre seguire. Esistono apposite piattaforme ecologiche dove portare i rifiuti ingombranti. Parimenti, gli inquilini possono rivolgersi direttamente ad Iren e chiedere (due volte all’anno) il ritiro gratuito del materiale. Acer pone il divieto assoluto (per questioni non solo di decoro, ma soprattutto di sicurezza) di depositare nei luoghi di utilizzo comune bici, moto, attrezzi e materiali di qualsiasi tipo che impediscano il passaggio o possano essere di ostacolo alle normali procedure di transito. Allo stesso tempo, è vietato tenere depositi di sostanze maleodoranti o di materiali infiammabili o pericolosi sia nelle abitazioni che nelle pertinenze, nelle autorimesse e negli spazi comuni. Così come previsto anche dal nuovo regolamento comunale, d'ora in avanti, se Acer sarà costretto ad intervenire, le relative spese saranno addebitate in parti uguali a tutti coloro che siano stati responsabili dell'intervento. L’installazione di videocamere di sorveglianza potrebbe sicuramente risolvere in parte il problema.

DOWNLOAD

Acernews Novembre 2019 ultima modifica: 2019-11-16T09:51:45+00:00 da Sabrina Coronella
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che i nostri utenti possano avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se si prosegue la navigazione, assumiamo che ci sia accordato il consenso. Informativa estesa