Anziani e disabili, gli interventi promossi da Acer

Anziani e disabili, gli interventi promossi da Acer

capra
Acer gestisce alloggi per un numero complessivo di utenti – tra Piacenza e provincia - pari a 5.216. Di questi, la popolazione anziana è di 1.364 utenti, mentre 904 risultano invalidi. Proprio per la rilevanza di questi numeri, Acer ha stretto negli anni scorsi una collaborazione con il Comune di Piacenza, il CRIBA (“Centro Regionale di Informazione sul Benessere Ambientale”) e CAAD (Centro per l'Adattamento dell'Ambiente Domestico) per risolvere – ove possibile visto il progressivo calo dei finanziamenti a livello regionale – i problemi degli alloggi in cui purtroppo sono presenti barriere architettoniche. Nell’ambito del progetto “Contratti di Quartiere II” , gli interventi hanno riguardato il recupero dei comparti di edilizia residenziale pubblica di “Barriera Roma”, “Barriera Farnese”, “Torricelle” e “Molino degli Orti”, ubicati in un contesto da riqualificare anche sotto il profilo della dotazione dei servizi e della sicurezza urbana. In particolare, l’Ufficio Tecnico di ACER ha redatto il progetto per il recupero edilizio dei Palazzi numeri 2, 8, e 9 del Q.re Barriera Farnese a Piacenza (V.le Patrioti 18 e V,le Pubblico Passeggio civ. 75 e 77) comprendente la ristrutturazione di ben 38 alloggi ERP di cui 10 per disabili. GLI INTERVENTI: In fase di progettazione si è rivisto il “taglio” dimensionale degli alloggi per lo più composti da 2 vani con superfici medie di mq 35/45, prevedendo nuove tipologie anche di 3/4 vani con superfici medie pari a mq 55/60 con alcuni appartamenti aventi superficie maggiore di 90 metri quadrati, al fine di soddisfare le esigenze dell’utenza. L’intervento oltre alla completa ristrutturazione degli alloggi, ha riguardato l’inserimento di IMPIANTO ASCENSORE nei 3 fabbricati (di n° 5 piani fuori terra), e l’allaccio alla rete comunale del teleriscaldamento. La ristrutturazione dei 3 fabbricati, ha comportato una spesa complessiva pari ad € 3.000.000,00 finanziata in parte dalla Regione Emilia Romagna e dal Ministero delle Infrastrutture per una quota pari ad € 2.350.000,00 e dal Comune per una quota pari a circa € 650.000,00. Per un’incidenza per alloggio pari ad € 79.000,00. LA MANUTENZIONE DEGLI ASCENSORI: Acer ha 115 impianti di ascensore nei suoi alloggi ERP. L’importo annuo di gestione è di 63mila euro. La cifra spesa per gli interventi straordinari dovuti alla mancanza di rispetto delle normali regole di utilizzo degli ascensori da parte degli utenti di Acer, è estremamente variabile. Solo in questi primi sei mesi del 2018, sono stati effettuati interventi per 30mila euro su 21 ascensori. I NUOVI IMPIANTI: La Regione Emilia Romagna stanzia 2 milioni di euro per interventi negli alloggi popolari che favoriscano autonomia e vita sociale, soprattutto di anziani e disabili. I fondi saranno utilizzati quindi per installare ascensori e montascale negli stabili di Edilizia residenziale pubblica. A Piacenza, arriveranno per i progetti circa 115mila euro. Acer ha individuato in alcuni stabili di Borgotrebbia (Via Città di Picerno 1) e di Castelsangiovanni (Via Puccini) l’oggetto della progettazione di impianti ascensore a servizio di palazzine a 3 piani fuori terra. Con lo stesso finanziamento, si auspica di far rientrare anche alcune manutenzioni straordinarie. I lavori inizieranno entro fine anno.
Anziani e disabili, gli interventi promossi da Acer ultima modifica: 2018-07-21T10:29:58+00:00 da Sabrina Coronella
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che i nostri utenti possano avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se si prosegue la navigazione, assumiamo che ci sia accordato il consenso. Informativa estesa