ERP

alloggi erp
Per informazioni sulle assegnazioni è necessario contattare gli uffici competenti del Comune in cui si intende presentare domanda, si rammenta che per poter presentare domanda in un determinato Comune è necessario risiedervi o svolgervi la propria attività lavorativa.
A seguito dell'assegnazione, il Comune invia la documentazione necessaria ad ACER-PC ente gestore del patrimonio comunale, ai fini della stipula del contratto di locazione, della consegna delle chiavi e della conseguente gestione dell'immobile.
L'Azienda provvede a verificare annualmente attraverso il ritiro della certificazione ISE / ISEE (individuazione della situazione economica e patrimoniale del nucleo famigliare assegnatario) i requisiti per la permanenza nell'alloggio e all'aggiornamento del canone di locazione.
Provvede inoltre a fatturare con cadenza mensile il canone di affitto e i servizi forniti, a contabilizzare gli incassi e monitorare gli utenti morosi.

Calcolo dell'affitto

Il canone di locazione è determinato dal Comune ai sensi dell'art. 35 comma I della Legge Regionale n. 24/2001 mod. e in attuazione di quanto disposto dalle delibere del Consiglio Regionale 30/07/2002 n. 395 e 28/05/2003 n. 485. Il calcolo tiene conto del valore dell'alloggio e del reddito del nucleo familiare dell'assegnatario valutato attraverso gli indicatori ISE ed ISEE, viene ricalcolato nel mese di gennaio sulla base della rilevazione anagrafico - reddituale che ogni anno l'Azienda conduce. Sulla base dei livelli di ISE ed ISEE i nuclei assegnatari sono inseriti in tre aree di appartenenza:
  • Area di Accesso in cui è ricompresa anche la fascia di protezione per i nuclei più disagiati;
  • Area di Permanenza;
  • Area di Decadenza per coloro a cui viene emesso da parte del Comune il provvedimento di Decadenza
Ad ogni area o sottofascia corrisponde un modo diverso di calcolare il canone di locazione dell'alloggio come si evince dalla tabella qui di seguito riportata:
tabella_calcolo_affitto

Pagamento delle bollette

L'emissione del canone di locazione, che deve essere versato entro la scadenza indicata sulla bolletta, è mensile. Con la stessa fatturazione vengono anche addebitate altre voci, fra cui le spese condominiali (acqua, luce scale, ascensore, manutenzione area verde, spurgo fosse,ecc.), la quota di gestione, eventuale recupero di spese di manutenzione ecc. Il pagamento può essere effettuato in due modi:
  • pagamento in contanti, presso qualsiasi Banca del territorio italiano utilizzando il bollettino MAV allegato alla bolletta
  • pagamento con addebito diretto sul proprio conto corrente mediante compilazione dell'apposito modulo RID da effettuarsi presso il proprio Istituto Bancario di fiducia.
    • Non è ammesso il pagamento in altra forma, compreso l'utilizzo degli sportelli postali.
    Rendicontazione dei servizi: a tutte le unità immobiliari inserite nei fabbricati gestiti da ACER- PC viene attribuita, sulla base dei costi sostenuti nell'anno precedente, una quota anticipata applicata sulla bolletta alla voce "acconti servizi".
    Annualmente ACER-PC provvede ad inviare a tutti gli interessati il rendiconto analitico delle spese sostenute nel periodo ricompreso tra gennaio e dicembre in base al quale si procede all'addebito del saldo. I criteri di ripartizione utilizzati tengono conto dei mesi di permanenza nell'alloggio e dei differenti servizi erogati.

Contratto di Locazione

Viene stipulato di norma preso gli uffici dell'Azienda in Via XXIV Maggio 28, ha una durata di 3 anni tacitamente rinnovabili (art. 26 L.R. 24/2001 mod.), viene registrato per l'intera durata contrattuale e conseguentemente rinnovato; è facoltà del conduttore di recedere previa comunicazione da far pervenire almeno 3 mesi prima.

Verifica dei requisiti

Ai sensi dell'art. 33 della L.R. 24/2001 mod. l'assegnatario deve produrre su richiesta di ACER-PC la documentazione relativa al reddito ed ogni altra eventuale documentazione necessaria per la verifica dei requisiti e per la determinazione del canone di locazione. Se non si presenta la documentazione richiesta, oppure se questa è parziale o inattendibile, è previsto l'avvio della procedura di decadenza con applicazione di un canone oggettivo. E' possibile, in assenza di provvedimento Comunale di decadenza, produrre successivamente la documentazione reddituale con conseguente adeguamento del canone dal mese successivo; non è possibile, invece, eventualmente richiedere il ricalcolo del canone maggiorato a causa della ritardata presentazione di quanto richiesto.

Variazioni anagrafiche

L'assegnatario è obbligato entro 30 giorni a comunicare ogni variazione della composizione del nucleo famigliare assegnatario presentando la nuova dichiarazione ISE/ISEE. In caso .di decesso o abbandono dell'alloggio da parte dell'assegnatario subentrano di diritto nella titolarità del contratto di locazione i componenti il nucleo famigliare originario purché stabilmente conviventi. Nel caso di separazione o scioglimento del matrimonio, il Comune provvede alla voltura del contratto uniformandosi alle decisioni del giudice. In caso di ospitalità di terze persone, superiori a tre mesi, l'assegnatario è tenuto a segnalarne la presenza all'ACER-PC.
ERP ultima modifica: 2015-09-21T07:19:23+00:00 da Puntoexe
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che i nostri utenti possano avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se si prosegue la navigazione, assumiamo che ci sia accordato il consenso. Informativa estesa