15 maggio 2019
SPETTACOLO 5

Acerino va in città…a Parma

Acerino va in città. A Parma, per la precisione. Sì perché il progetto di educazione civica portato avanti da Acer Piacenza negli scorsi anni – e che ha visto il coinvolgimento di 1.500 bambini delle scuole Primarie e dell’Infanzia – è stato esportato al di fuori dei confini provinciali. E così «nell’ambito del Protocollo di intesa firmato con le Acer di Reggio Emilia, Parma e Piacenza – spiega il presidente di Acer Piacenza Patrizio Losi, ideatore del personaggio di Acerino – in cui è previsto uno scambio reciproco di buone pratiche, il presidente Mambriani ha scelto di seguire la positiva esperienza di Piacenza e di portarla sul territorio parmigiano. Per Piacenza è una scommessa importante: sono anni che il nostro progetto sperimentale dimostra di avere una valenza a livello educativo fondamentale nella prevenzione di quei comportamenti che possono portare a semplici liti ma anche degenerare in veri e propri conflitti».
9 maggio 2019
cortile

Un cortile per Amico: sabato 25 maggio a Barriera Farnese si riscoprono i giochi di una volta

Dopo il rinvio a causa del maltempo ad aprile, Acer e Unicef ripropongono l'evento dedicato alle famiglie residenti negli alloggi ERP: "Un cortile per amico". L'appuntamento è fissato sabato 25 maggio a partire dalle 15 sempre nel cortile di Barriera Farnese, sul Pubblico Passeggio.
2 maggio 2019
news63

Acernews Maggio 2019

In questo numero: sabato 25 maggio "Un cortile per Amico" a Barriera Farnese, iniziativa di Acer e Unicef dedicata ai bambini e alle loro famiglie; il resoconto del Convegno sulla sicurezza urbana promosso da Acer e dal Politecnico di Milano: le dichiarazioni del Vicesindaco Baio, del questore Pietro Ostuni e del viceprefetto Svic; si avvicina la Festa del Vicino 2019 che si tiene sabato 1 giugno nel quartiere della Farnesiana.
18 aprile 2019
dav

Tutti gli aspetti della Sicurezza: dalla prevenzione ai progetti nazionali ed europei

In tema di sicurezza tutti sono concordi: prevenire è meglio che curare. Anche perché le cure, di questi tempi, sono molto costose. Così i partecipanti al Convegno “(IN)sicurezza nelle città” organizzato da Politecnico di Milano in collaborazione con Acer Piacenza hanno nei loro interventi sottolineato come i comportamenti “sani” siano una delle prime regole alla base di una convivenza civile e dai risvolti positivi. «Vetro rotto genera vetro rotto» ha ripetuto il viceprefetto Luigi Svic che ha poi aggiunto «per chi, come noi, ha il compito di tutelare la sicurezza pubblica, la rete tra cittadini, enti, autorità è fondamentale per raggiungere lo scopo. Così come importante è la distribuzionale razionale della popolazione nelle diverse aree urbane».
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che i nostri utenti possano avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se si prosegue la navigazione, assumiamo che ci sia accordato il consenso. Informativa estesa