parrocchie

4 Giugno 2018

L’importanza di essere VICINI

E' stata spontanea e familiare la partecipazione degli inquilini delle case popolari alla Festa del Vicino 2018 organizzata da Acer in collaborazione con la Parrocchia di San Giuseppe, in via Martiri della Resistenza e con la Misericordia, che ha accompagnato con un pullmino coloro che non avrebbero potuto raggiungere autonomamente il luogo del ritrovo. Una serata in compagnia, per chiacchierare e sorridere, ma anche per cantare con il karaoke dell'orchestra di Viviana Gallo e per ballare il liscio. Una serata di successo popolare.
23 Maggio 2018

Festa del Vicino, sabato 26 maggio in via Martiri della Resistenza

Sabato 26 maggio a partire dalle 19, nel cortile della chiesa di San Giuseppe, in via Martiri della Resistenza, Acer organizza per gli inquilini delle case popolari ma non solo, la Festa del Vicino 2018, in collaborazione con la parrocchia e la Misericordia. La serata, completamente gratuita, prevede una cena a base di torte salate, la pizza e la focaccia offerta da Pizza Più e le crostate preparate dalle fedeli parrocchiane di don Stefano Segalini. Ad allietare la serata, la musica di Viviana Gallo. Per l’occasione, la Misericordia offre il servizio di trasporto per quegli inquilini che non sono in grado di raggiungere da soli la festa. Dalla Festa del Vicino 2018 ci si possono aspettare “Solo cose belle”, così come dice il titolo della manifestazione, nato proprio dalle parole di don Stefano Segalini durante gli incontri di organizzazione della serata. E come è scritto sulle duecento magliette che saranno donate ai partecipanti da Acer. In primo piano, lo slogan della campagna pubblicitaria realizzata per la mediazione sociale, contro i comportamenti incivili che causano il degrado dei beni comuni: «Non esACERiamo».
10 Maggio 2018

Immobili in Italia e all’estero, i controlli della Guardia di Finanza

Un protocollo d’intesa Regione-Guardia di Finanzia per verificare l’eventuale possesso di abitazioni, in Italia e all’estero, dei cittadini assegnatari di case popolari. L’accordo, che coinvolgerà anche Anci e Acer, sarà definito già nei prossimi giorni in Giunta e permetterà di segnalare situazioni dubbie e di chiedere controlli a campione. Ad annunciarlo, la vicepresidente Elisabetta Gualmini, intervenuta nell’ambito del dibattito sul nuovo requisito, introdotto dalla Giunta, per accedere agli alloggi Erp: non possedere alcun immobile, né in Italia né all’estero.
8 Maggio 2018

Caritas e Parrocchie, firmata la convenzione

E' stato siglato l'accordo tra Acer, Caritas Diocesana e, per il momento, tre parrocchie del territorio (San Giuseppe, Santa Franca e Borgo Trebbia) per ampliare la propria mission di gestione e manutenzione degli alloggi assegnati dai Comuni, in un ambito più prettamente sociale, considerando il disagio socio economico delle famiglie che abitano nelle case ERP, valutando il rischio morosità e, al tempo stesso, il senso di responsabilità degli inquilini, allo scopo di salvaguardare il bene primario dell’abitazione ma anche il senso di equità sociale del sentirsi parte di una comunità cui ciascuno deve contribuire secondo le sue possibilità.